La Manicure Vegana è strepitosa, funziona davvero e dovresti iniziare subito

La Manicure Vegana rappresenta una perfetta scelta: non solo per il benessere delle mani ma anche per l’Ambiente.

Oggi, per fortuna, abbiamo la possibilità di scegliere se orientarci verso prodotti classici o innovativi. Anche nel comparto manicure.

Manicure Vegana
InformazioneOggi

Ma cosa significa esattamente manicure vegana? Com’è intuibile, si tratta di un modo diverso di prendersi cura delle proprie mani, e al tempo stesso tutelare la salute, nonché anche per rispettare l’Ambiente.

La differenza sta proprio nella natura dei cosmetici e trattamenti usati per la manicure. Forse non tutti sanno che negli smalti & co. troviamo tantissime sostanze chimiche, che non fanno bene alla salute.

La pelle, comportandosi come gli altri organi se non di più, assorbe ogni sostanza con cui viene in contatto, e dunque anche quelle nocive. Ma non è necessario andare in un salone di bellezza e spendere una fortuna per fare una manicure sicura e sana, anzi. Possiamo anche reperire i prodotti in autonomia e provare questa esperienza a casa nostra.

Manicure Vegana? Ecco come funziona e perché dovresti iniziare subito

Quando andiamo ad acquistare prodotti cosmetici forse non immaginiamo di quante sostanze siano composti. Molte di queste, purtroppo, non sono propriamente “salutari”. In un recente articolo, ad esempio, abbiamo parlato di un’indagine svolta sulle maschere e balsami per capelli: quello che è emerso è davvero sconcertante.

Probabilmente, anche guardando alle etichette, non comprendiamo bene la reale composizione di alcuni ingredienti. E, tra le altre cose, ricordiamo che anche L’FDA sottolinea che, coloranti a parte, “gli ingredienti e i prodotti cosmetici per le unghie non necessitano di approvazione prima di essere immessi sul mercato”.

Proprio recentemente, tra l’altro, abbiamo parlato dei decessi – sempre più numerosi in tutto il mondo – avvenuti a causa di un errato utilizzo dei deodoranti per il corpo. Qualcosa che nessuno pensa possa capitare, e invece le sostanze dei deo-spray sono potenzialmente molto pericolose.

In sintesi, potremmo usare sulla nostra pelle qualsiasi cosa, senza sapere se corriamo dei rischi o meno. Meglio allora conoscere quali sono gli ingredienti potenzialmente nocivi. Non li troveremo, difatti, nei prodotti vegani.

La lista di quelli da evitare è la seguente: Alcol; Toluene; Acrilati; Parabeni; Propanone; Dimetilbenzene e Resina di formaldeide. Ricordiamo, ad esempio, che anche solo inalare le sostanze chimiche durante la manicure può far sviluppare allergie e altre reazioni. Mentre gli acrilati presenti nei semipermanenti possono causare anche dermatiti da contatto.

Un ulteriore consiglio, però, è quello di fare una manicure non solamente usando – ad esempio – uno smalto vegano. L’ideale sarebbe quello di usare dall’inizio alla fine del trattamento tutti prodotti sostenibili, anallergici e privi di sostanze chimiche.

Pensiamo inoltre all’uso del noto Acetone, che serve per rimuovere gli smalti. Secondo il Dipartimento della Salute del New Jersey, ad esempio, l’Acetone può danneggiare durante il suo uso la pelle ma anche il naso, gli occhi e la gola.

Per la pulizia che precede il trattamento, preferiamo prodotti a base di Tea Tree Oil o Aloe Vera; nella fase di esfoliazione e rimozione delle pellicine si consiglia l’uso di cannella o cocco; per quanto riguarda gli smalti ne esistono tantissimi tipi, sicuri e vegani. Per idratare la pelle delle mani possiamo optare per creme a base di cocco, di calendula o il classico burro di karité.