Assunzioni per istruttori direttivi amministrativi di Casinò: offerta lavoro da sogno

Si cercano 4 istruttori direttivi amministrativi di Casinò e tramite il bando pubblico gli interessati possono fare la domanda d’ammissione.

Si tratta di un’opportunità di lavoro davvero interessante e ben retribuita. Lo stipendio previsto è infatti superiore ai 22 mila euro e in più ci sono tante indennità accessorie.

istruttori direttivi amministrativi
InformazioneOggi

Non possiamo negare, poi, che lavorare in una Casa da Gioco è un’esperienza diversa dal solito e dunque anche molto eccitante. Naturalmente per aspirare a questo tipo di impiego sono necessari specifici requisiti.

Andiamo dunque a scoprire quale Comune ha pubblicato il Bando e come fare a presentare la domanda. Meglio fare in fretta, perché il termine ultimo di presentazione è vicinissimo: il 26 gennaio prossimo.

Bando per 4 istruttori direttivi amministrativi di Casinò, l’offerta di un lavoro da sogno, ecco dove

Siamo nel Comune di Venezia, una splendida città dove sono richieste 4 figure professionali: istruttori direttivi amministrativi/ispettori Casa da Gioco, categoria D1, da destinare come prima assegnazione al Servizio Ispettivo Della Casa Da Gioco.

Nel bando ufficiale si precisa altresì che sarà attuata riserva per 1 unità a favore dei
militari volontari in ferma breve o in ferma prefissata delle Forze Armate, congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma nonché dei volontari in servizio permanente, qualora ne facciano domanda. Detta riserva si applica anche agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta ex art. 678 del D.Lgs 15 marzo 2010, n.66.

Per quanto riguarda invece i requisiti richiesti, i candidati dovranno aver conseguito uno dei seguenti titoli.

  • laurea triennale nelle seguenti classi di laurea o equiparate: L- 14 Scienze dei servizi giuridici; L- 18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L- 33 Scienze economiche
  • oppure laurea magistrale appartenente a una delle seguenti classi: LM – 56 Scienze dell’economia; LM – 77 Scienze economico aziendali; LMG/01 Giurisprudenza o altra laurea specialistica (LS) o diploma di laurea (DL) secondo l’equiparazione di cui al decreto interministeriale 09.07.2009
  • oppure laurea vecchio ordinamento in: Economia e Commercio; Economia Aziendale; Giurisprudenza oppure altra laurea equipollente.

Note particolari

Oltre ai requisiti richiesti come titolo di studio e quelli generici, nel Bando troviamo alcune indicazioni precise. Ad esempio, che il candidato non deve inviare il curriculum vitae: tutti i titoli devono essere dichiarati nella domanda di partecipazione e non verranno presi in considerazione informazioni e/o elementi contenuti in allegati e non nella domanda.

Inoltre la domanda dovrà essere presentata esclusivamente tramite procedura online, ai sensi dell’art. 9, comma 1, del vigente Regolamento sulle Procedure Concorsuali del Comune di Venezia, accedendo al sito ufficiale, sezione Concorsi e consulenze – Bandi di concorso.

  • Preselezione. L’Amministrazione si riserva, ai sensi dell’art. 15 del vigente Regolamento sulle Procedure Concorsuali del Comune di Venezia, di procedere ad una preselezione qualora il numero dei candidati superasse le 200 unità. In data 1 febbraio 2023 verranno comunicati ai candidati se la preselezione avrà luogo e il relativo calendario, mediante pubblicazione di apposito avviso all’albo pretorio online e sul sito internet del Comune di Venezia.

Non resta che approfondire quali saranno le materie d’esame scritto e orale, sempre contenuti nel Bando, e inviare la candidatura.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news