Come+riconoscere+i+Gratta+e+Vinci+che+pagano%2C+ecco+i+trucchi+che+spopolano+sul+web
informazioneoggi
/2022/12/03/come-riconoscere-i-gratta-e-vinci-che-pagano-ecco-i-trucchi-che-spopolano-sul-web/amp/
Lifestyle

Come riconoscere i Gratta e Vinci che pagano, ecco i trucchi che spopolano sul web

Published by

Se potessimo riconoscere i Gratta e Vinci che pagano sarebbe davvero la realizzazione di un sogno. Secondo alcuni esistono dei trucchi.

Il gioco d’azzardo, così come il Gratta e Vinci, è intrigante proprio perché non abbiamo mai la certezza di riscuotere un premio. Ma se accade ed è anche milionario ci cambia la vita.

InformazioneOggi

Dunque, sapere in anticipo se un Gratta e Vinci fosse di quelli “buoni”, toglierebbe un po’ il fascino del gioco, ma in fondo, diciamoci la verità, sarebbe un “sacrificio” accettabile. Secondo alcuni, si possono adottare dei trucchi proprio per acquistare i biglietti giusti.

Chissà se si tratta di fake-news o di sistemi che hanno permesso a qualcuno di vincere davvero. Andiamo ad analizzarli e proviamo a scoprire la verità.

Come riconoscere i Gratta e Vinci che pagano, ecco i trucchi che spopolano sul web

Certamente internet è una grande fonte di informazioni, ma non sempre attendibili. A seconda dell’argomento o settore possiamo trovare di tutto e il contrario, e la cosa non è simpatica, nemmeno se si tratta di un “semplice” gioco.

Ad esempio se vogliamo trovare qualcosa inerente ai Gratta e Vinci basta consultare il motore di ricerca. E troveremo tante notizie curiose. Ad esempio, secondo alcuni i biglietti vincenti sono quelli che presentano dei “difetti” o “errori di stampa”. Un po’ come le monete con errori di conio, potrebbero essere quelli più ricercati perché vincenti. Sfortunatamente, sembra che chi ha provato ad acquistarli non abbia vinto alcun premio, nemmeno piccolo.

Un’altra teoria divulgata in rete afferma che i Gratta e Vinci con i premi siano quelli che hanno il numero seriale compreso tra 001 e 031. Sempre riguardo alle particolarità dei numeri seriali, alcuni segnalano che nei biglietti vincenti ci sarebbero dei simboli neri, più frequentemente delle piccole croci. Anche in questo caso, però, sembra che non sia vero, e la smentita è arrivata anche dai Monopoli di Stato.

Però proprio dal Monopolio ci arriva una “chicca”, e sicuramente siamo di fronte ad una fonte affidabile. L’informazione ci dice che esistono alcuni tipi di Gratta e Vinci che offrono più premi. Parliamo ad esempio del “Miliardario Mega”, che sembra regali un biglietto vincente ogni 3,46.

In conclusione, sicuramente non esiste un metodo “scientifico” per azzeccare il biglietto vincente, e forse è meglio così. Infatti giocare – anche d’azzardo – dovrebbe rimanere un’attività piacevole, fine a se stessa, e che non causa dipendenze o altri danni economici. Tanto, se è destino, vinceremo anche con una giocata da 1 euro.

Published by

Recent Posts

Bonus psicologo da 1.500 euro: mancano pochi giorni alla scadenza, fai presto

È possibile presentare richiesta per il Bonus psicologo dal valore di 1.500 euro al mese.…

1 ora ago

Assunzioni immediate da Poste Italiane con diploma: via con l’invio del curriculum vitae

Poste Italiane sta assumendo diplomati. I requisiti sono veramente pochi, meglio approfittarne per mettere al…

1 giorno ago

Settimana super fortunata dal 20 al 26 maggio per questi 3 segni zodiacali

Sono 3 i segni zodiacali con più fortuna rispetto all'oroscopo della settimana dal 20 al…

2 giorni ago

Sogni di diventare un dipendente pubblico? Attenzione, puoi farlo anche senza concorso e i vantaggi sono straordinari

Superare un concorso per un pubblico impiego può essere molto faticoso e può richiedere diversi…

3 giorni ago

Ottieni 1.200 euro dall’Agenzia delle Entrate: sbrigati, si tratta di un’opportunità imperdibile!

Nuovo Bonus da 1.200 euro per chi presenta il Modello 730, erogato direttamente in busta…

4 giorni ago

Oroscopo, fortuna e soldi per questi segni zodiacali: ecco chi sorriderà in questo periodo

Occhio a questi due segni zodiacali cinesi, periodo positivo per loro: di quali si tratta…

5 giorni ago