Serie A, ribaltone in vetta alla classifica: vincono Milan, Inter e Atalanta, perde il Napoli

La 16esima giornata di calcio della Serie A ha segnato un netto stravolgimento in vetta alla classifica. Vincono Milan, Inter e Atalanta, perde il Napoli, ed è proprio questa sconfitta dei partenopei allo Stadio Maradona contro l’Atalanta, che determina il terremoto in classifica. Il Milan vincendo facilmente a San Siro contro la Salernitana, balza in testa al campionato a 38 punti. In scia i cugini nerazzurri che con la vittoria all’Olimpico di Roma contro i giallorossi, seguono a 37 punti. A 36 rimane fermo il Napoli, che subendo la sconfitta dalla Dea gli consente di avvicinarsi alla vetta a 34 punti e di sognare per lo scudetto.

Serie A: Milan-Salernitana 2-0

Il Milan, come era prevedibile, batte la Salernitana molto facilmente, e ci mette appena 18 minuti segnando al 5′ minuto con Kessie e al 18′ minuto con Saelemaekers, e per un primo tempo dominato dai rossoneri. Il secondo tempo vede il Milan in controllo della partita, pensando all’incontro decisivo di Champions in settimana. La Salernitana con questa ennesima sconfitta rimane ultima in classifica e aspetta la svolta societaria tanto attesa.

Roma-Inter 0-3

Quella che si è vista all’Olimpico di Roma è stata un‘Inter a dir poco perfetta, dirompente e senza pietà contro l’ex Mourinho. La Roma è davvero poco cosa e i nerazzurri con un primo tempo giocato ad una sola porta chiudono la partita in apena 39 minuti. Si inizia al 15′ minuto con la rete di Calhanoglu che segna direttamente da calcio d’angolo, complice il portiere giallorosso Rui Patricio che si fa passare il pallone tra le gambe. Il raddoppio arriva al 24′ minuto con Dzeko, che dopo un’azione spettacolare dei compagni degna di scuola del calcio, segna la rete dello 0-2. Inter a raffica e che sfiora più volte il gol dello 0-3, che trova al 39′ minuto con Dumfries che di testa raccoglie un cross di Bastoni. Nel secondo tempo l’Inter controlla e non affonda, la Roma non pervenuta.

Napoli-Atalanta 2-3

Dopo la vittoria a Torino con la Juventus, l’Atalanta mette a segno un altro colpo importante, battendo la capolista Napoli allo Stadio Maradona. Con questa vittoria l’Atalanta può sognare lo scudetto che segnerebbe la storia di questa società. La partita bellissima e intensissima parte subito forte e Dea in vantaggio al 7′ minuto con Malinovskij. Poi si susseguono occasioni da una parte e dall’altra fino al pareggio del Napoli al 40′ minuto con Zielinski. Ad inizio ripresa, 47′ minuto, il Napoli segna con Mertens la rete del sorpasso e del 2-1. Grande reazione dell’Atalanta, palo di Zapata, gol annullato allo stesso giocatore dal Var; ma poi tra il 66′ e 71′ minuto le reti del sorpasso della Dea con Demiral e Freuler.