Milan rimonta il Verona ed è primo in classifica: l’Inter perde la testa e la partita

Gli anticipi dell’ottava giornata di calcio di Serie A, regalano una Milano calcistica a due facce. Da una parte i rossoneri del Milan che vanno sotto 0-2 nel primo tempo con il Verona, per poi ribaltarla nel secondo tempo e vincerla 3-2. Dall’altra i nerazzurri dell’Inter che vanno in vantaggio a Roma con la Lazio nel primo tempo e poi si fanno rimontare e battere 3-1. Con questa vittoria il Milan, almeno per una notte è sicuramente primo in classifica, aspettando la gara del Napoli di stasera contro il Torino. Per l’Inter invece la prima sconfitta in campionato è pesante, con un distacco ora dai cugini rossoneri di -5, e in caso di vittoria dei partenopei il distacco sarebbe di -7.

Milan-Verona 3-2

Il Milan che si è visto nel posticipo del sabato sera del campionato di calcio di Serie A, è a due facce. Un primo tempo dove viene dominato dal Verona, molto aggressivo, e va sotto 0-2, subendo le reti al 7′ minuto da Caprari e al 24′ minuto da Barak su calcio di rigore. Ma nel secondo tempo è un Milan completamente diverso, entra Leao e trasforma i compagni. Proprio sul cross del calciatore Giroud interviene e segna la rete della rimonta al 59′ minuto, è 1-2. Poi in due minuti, tra il 76′ e il 78′ minuto la svolta, prima il rigore di Kessie che pareggia e poi il gol vittoria grazie ad una clamorosa autorete di Gunter. Con questa vittoria il Milan si porta in testa in classifica a 22 punti, con il Napoli a 21 ma con una partita ancora da giocare.

Lazio-Inter 3-1

L’Inter perde la testa e di conseguenza perde la partita contro la Lazio, la prima in questo campionato. I nerazzurri vanno in vantaggio nel primo tempo con un calcio di rigore segnato da Perisic, è 0-1. Nel secondo tempo un ingenuo fallo di mano di Bastoni regala il calcio di rigore che consente alla Lazio di pareggiare con Immobile. Ma l’episodio che incendia la partita, è la rete del vantaggio laziale siglato con il giocatore Dimarco a terra; i nerazzurri volevano che fosse buttato il pallone fuori dai biancocelesti. Il più nervoso è apparso Dumfries che si è reso protagonista di un faccia a faccia con l’autore del gol. Ma l’arbitro non ha potuto fare altro che convalidare il gol; era stato proprio Lautaro a continuare l’azione dopo che il suo compagno di squadra aveva subito il fallo usufruendo della regola del vantaggio. Ancora nervosismo nel finale, dopo la rete del definitivo 3-1 Lazio, Luiz Felipe passa sulla schiena di Correa e viene espulso.

Per la classifica risulta essere pesante la sconfitta dell’Inter, la prima in campionato. Si ferma a 17 punti, a -5 dal Milan e a -4 dal Napoli, che potrebbero diventare -7 in caso di vittoria degli azzurri stasera. La Lazio, in attesa delle partite di oggi, si porta al quinto posto a 14 punti.