Casa profumatissima con vecchi ma intramontabili trucchi della nonna

Tutti desideriamo una casa profumatissima ma diciamo la verità, siamo anche un po’ pigri. In fondo basterebbe ricorrere a metodi intramontabili che già le nostre nonne e le nostre mamme utilizzavano con un po’ di fantasia e tanta cura per la casa. Non occorre, infatti, ricorrere a deodoranti artificiali, pieni di sostanze chimiche che possono alla lunga scatenare allergie oltre ad essere nocivi per la salute.

Soprattutto in questa stagione abbiamo l’opportunità di sfruttare un alleato interessante che ci dà un valido aiuto per raggiungere il nostro obiettivo. Vediamo di che si tratta.

Casa profumatissima con vecchi ma intramontabili trucchi

Siamo nella stagione invernale e in molte case la fa da padrone il termosifone. Forse non tutti sanno come utilizzarlo a proprio vantaggio non solo per riscaldare, ma anche per profumare l’ambiente. Infatti, insieme al calore, può essere emessa anche una gradevole profumazione. Ecco quattro semplici e intramontabili modi per riempire la casa di buoni odori e fantastiche fragranze.

>>>Come riscaldare le nostre case in un modo economico e pratico

Il trucco antico del panno bagnato

Un primo trucco lo possiamo rubare alle nostre nonne che già lo utilizzavano poggiando sulle stufe accese, o accanto ai camini, dei panni bagnati su cui avevano sparso alcune gocce di oli essenziali. Oggi possiamo fare lo stesso nelle nostre case sfruttando il calore dei termosifoni. Basterà prendere un panno di cotone oppure in “moderna” microfibra, bagnarlo, e versarci sopra gocce della nostra fragranza preferita, dalla rilassante lavanda, alla calda e sensuale vaniglia oppure al frizzante bergamotto.

Un ottima soluzione le bucce di arance e mandarini

Un altro trucco che le nostre nonne utilizzavano era quello di mettere vicino ad una fonte di calore le bucce degli agrumi, quindi non solo arance e mandarini, ma anche pompelmo e limone. Possiamo fare lo stesso poggiando le bucce sul termosifone e il risultato è assicurato.

Fiori ed erbe essiccate, l’intramontabile Pot-pourri

Come non ricordare le dolci fragranze che emanano le erbe e i fiori essiccati, il classico e intramontabile pot-pourri che possiamo non solo acquistare bell’e fatto, ma possiamo provare a comporlo noi con ciò che abbiamo raccolto in estate. È questo, infatti, il momento migliore per lasciar essiccare le piante sotto una temperatura piuttosto alta che permette la giusta evaporazione dell’acqua che altrimenti farebbe ammuffire i petali e le foglie. Una volta essiccate, le possiamo riporre in un bel sacchetto di cotone da appendere alla manopola del calorifero.

Ciotola di vetro con acqua

Ancora un’altra possibilità è quella di riempire una ciotola di vetro con dell’acqua bollente, mettere in infusione i fiori e poi riporla sul termosifone; anche in questo caso l’effetto è garantito e potremo apprezzare la diffusione di gradevoli fragranze in tutta la casa.

Segui tutti i consigli per la casa, il giardino e il fai da te, con idee originali qui: casa e giardino