Bucce di mandarino disidratate potente antinfiammatorio naturale: ecco perché consumarle

Le bucce di mandarino come quelle degli agrumi in generale, sono benefiche per la salute. Oltre a essere utilizzate in diversi modi sia in cucina che per profumare la casa, sono molto salutari per l’organismo. Sono antiossidanti, antiinfiammatorie, ricche di vitamine e fibre. Ecco perché dobbiamo disidratarle, ridurle in polvere e consumarle.

Bucce di mandarino disidratate benefici per la salute

Disidratare e polverizzare le bucce di mandarino è davvero semplice. Basta sbucciare con cura i mandarini e poi riporli su un termosifone, oppure vicino a una stufa. Altrimenti, si possono anche fare in forno a bassa temperatura oppure tramite un essiccatore. L’unica accortezza da non sottovalutare, è che il frutto deve provenire da una coltivazione biologica. Una volta prescelto il metodo di essiccazione, ci vorranno dalle 10 alle 24 ore per averle disidratate. Dopodiché, basta tritarle con un mixer, oppure tagliarle in striscioline e conservarle in barattoli di vetro e riposte in un luogo fresco. In questo modo, si conservano per mesi senza problemi.

Le vitamine e gli antiossidanti presenti nelle bucce di mandarino, proteggono l’organismo dagli effetti dannosi dei radicali liberi. Gli antiossidanti inoltre, garantiscono una migliore qualità della vita, mantenendoci in buona salute più a lungo. Invece, le fibre che compongono le bucce disidratate, non solo aiutano l’intestino a svolgere la sua attività, ma contribuiscono ad abbassare il colesterolo e i livelli di zuccheri nel sangue. In più aiutano a prevenire malattie cardiache e il tumore del colon.

Come detto prima le bucce di mandarino sono anche un antinfiammatorio naturale, capaci di prevenire l’invecchiamento, l’infiammazione e gravi malattie. Ovviamente, sempre accompagnato da una dieta sana ed equilibrata.

>>>> Patate viola: tubero eccezionale dalle proprietà benefiche ecco di cosa si tratta

Gli usi in cucina

La polvere di mandarino si può utilizzare in cucina in modo semplice. Si può aggiungere sia nelle preparazioni dolci che salate. Sono adatte per insaporire torte, biscotti, creme e budini. Basta una piccola quantità per profumare anche le insalate, le macedonie, oppure le salse per accompagnare i secondi piatti. Tuttavia, l’utilizzo davvero interessante per la salute, è preparare una benefica tisana. Dopo aver essiccato le bucce di mandarino e poi tagliate in pezzi, basta aggiungere due cucchiaini in una tazza con acqua bollente e lasciarle in infusione per due minuti. Dopodiché filtrare e gustare, anche la polvere si può usare, come aroma naturale in qualsiasi bevanda.

Per la casa e per la cosmesi

Le bucce di mandarino disidratate sono ottime anche per realizzare cosmetici fatti in casa. Oltre a profumare creme per le mani e il corpo, la polvere di mandarino è ottima come scrub. Basta miscelarla con lo zucchero o con la farina di mandorle. Per profumare la casa, gli armadi e i cassetti basta realizzare dei pot-pourri.