Rottamazione ter e Saldo e stralcio, la scadenza delle rate il 9 o il 14 dicembre?

Rottamazione ter e Saldo e stralcio dovrebbe scadere il 9 dicembre 2021, che corrisponde al termine per pagare gli importi scaduti il 30 novembre 2020. Tale scadenza è relativa alle cartelle della Rottamazione ter e del Saldo e stralcio. Pero, in atto un differimento, che potrebbe avere un ulteriore coda di cinque giorni, tale periodo di tolleranza previsto non dovrebbe prevedere sanzioni o la decadenza dalle due sanatorie.

Rottamazione ter e Saldo e stralcio, scadenza i 9 o il 14 dicembre?

In effetti, con il pagamento al massimo entro il 14 dicembre 2021 si dovrà saldare il conto delle 12 rate della
Rottamazione ter e delle quattro rate del saldo e stralcio.

>>>Pace fiscale: come scaricare i bollettini e controllare la cancellazione cartelle

La conferma di tale ipotesi arriva direttamente dalla sottosegretaria al MEF, Cecilia Guerra, che con un piccolo spostamento si riesce ad ottenere il versamento entro l’anno 2021. Ricorda che anche per chi ha in mano avvisi bonari già scaduti ci potrebbero essere novità. E precisa che è al vaglio una proposta per la riapertura della finestra del pagamento senza sanzioni e interessi entro l’anno.

Al momento i problemi di copertura per uno slittamento al 2022, sembrano sono insormontabili.

Ricordiamo che la rottamazione ter non estingue il reato di omesso versamento dell’Imposta sul valore aggiunto (IVA). Infatti, sussiste, una diversità fra il regime penale e il procedimento amministrativo per il recupero dell’imposta. A rilevarlo una recente sentenza della Cassazione, la n. 43602 del 26 novembre 2021.