Invalidità ed esenzioni ticket sanitario per prestazioni e farmaci: attenzione la scadenza è vicina

L’invalidità da diritto a moltissime prestazioni sanitarie e assistenziali, analizziamo quali sono i casi più comuni in cui spettano le esenzioni totali e parziali del ticket sanitario e soprattutto, a chi spettano. Ricordando che in molte regioni la scadenza è il 31 dicembre 2021 per invalidità, malattia rara e patologia. Questo significa che da gennaio 2022 oltre a rinnovare l’ISEE per l’assegno unico figli e il reddito di cittadinanza, bisognerà rinnovare anche l’esenzione del pagamento del ticket sanitario.

Invalidità ed esenzioni ticket sanitario per prestazioni e farmaci

L’esenzione del ticket sanitario ha subito molte proroghe a causa della pandemia Covid-19. La scadenza per molte regioni è il 31 dicembre 2021 che investe le esenzioni ticket sanitario per patologia, malattia rara e invalidità. Invalidità e malattie oncologiche, diritti e tutele

Hanno diritto all’esenzione del ticket sanitario totale, gli invalidi di guerra, gli invalidi civili, per cecità, sordomuti. Inoltre, hanno diritto all’esenzione le vittime di atti di criminalità organizzata e familiari, vittime di terrorismo. Poi, i pazienti danneggiati da complicanze subentrate con vaccinazioni obbligatorie, somministrazioni di emoderivati e trasfusioni.

Potrebbe interessare anche>>>Artrite, come ottenere l’invalidità civile e anche l’indennità di accompagnamento

Esenzione e autocertificazione

L’esenzione del ticket sanitario può essere totale (riferita a tutte le prestazioni), oppure, parziale (riferita alle prestazioni che riguardano esclusivamente la patologia).

Ricordiamo che l’INPS, pochi giorni fa ha comunicato un nuovo strumento per i disabili: Disability Card con sconti, agevolazioni e ingresso gratis ai musei, domanda sul sito INPS

L’esenzione è registrata nel sistema informativo dell’ASL ed è inviata automaticamente al medico o pediatra di famiglia della persona interessata.

Per ottenere l’invalidità bisogna presentare l’autocertificazione del diritto all’esenzione per patologia, oppure, l’autocertificazione per esenzione ticket per fascia di reddito. Dal primo ottobre 2021 l’esenzione per reddito è riconosciuta in automatico e l’autocertificazione si presenta solo in casi specifici e solo tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico. Per accedere al proprio Fascicolo sono necessarie le credenziali SPID.

Da qui, è possibile accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico

Consigliamo, comunque, di verificare presso la propria ASL di appartenenza, perché ci potrebbero essere delle differenze tra le varie regioni.