Ennio Doris, fondatore di Banca Mediolanum, è morto nella notte all’età di 81 anni

Nella notte a Milano è morto Ennio Doris, fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum. Lo hanno annunciato la moglie Lina Tombolato e i figli Massimo e Sara. Ennio Doris è nato il 3 luglio del 1940, la sua vita professionale immersa nella finanza, per circa quarant’anni è stato protagonista della grande finanza italiana. Banchiere, imprenditore e fondatore di Banca Mediolanum, un’importante realtà che è entrata nelle case dei cittadini. Una delle grandi realtà sul panorama nazionale.

Ennio Doris, fondatore di Banca Mediolanum, è morto all’età di 81 anni

Si è spento nella notte all’età di 81 anni, nella nota rilasciata dalla banca si legge:

 Ne danno il triste annuncio la moglie Lina Tombolato e i figli Sara e Massimo. Tutti i Family Banker, i dipendenti e i collaboratori di Banca Mediolanum si stringono uniti e partecipi attorno alla famiglia Doris e, con enorme commozione, rendono omaggio a Ennio Doris, grande uomo e straordinario imprenditore. In questi giorni di lutto la famiglia Doris desidera mantenere uno stretto riserbo che chiediamo di voler rispettare.

Ennio Doris, amato da tutti, anche dal grande pubblico e per anni è stato il protagonista delle campagne pubblicitarie della Banca Mediolanum. È così che i cittadini lo hanno amato e lo amano, il suo volto è entrato nelle famiglie italiane con fiducia e rispetto.

Sposato dal 1966 con Tina Tombolato, lascia due figli: Sara e Massimo e sette nipoti: Agnese, Alberto, Anna, Aqua, Davide, Luna Chiara e Sara Viola.

Silvio Berlusconi lo ha descritto come un grande amico, altruista, generoso, sempre attento agli altri e sempre vicino a chi ha bisogno.

Chi era Ennio Doris? È possibile leggere qui la sua bibliografia