19 ottobre: Borse in rialzo, al top Enel, male Sanpaolo, Telecom e Poste Italiane

I mercati europei oggi, martedì 19 ottobre, con punta al rialzo. A fine giornata il bilancio è positivo, anche Piazza Affari è interessata da acquisti diffusi. Mentre è lenta Wall Street con l’S%P 500 con un +0,61%. Gli investitori sono fiduciosi e speranzosi di buone notizie nella stagione trimestrale.

Sul fronte valutario Euro/Dollaro USA si riporta una variazione +0,19%, l’oro in rialzo +029% e infine, il petrolio (Light Sweet Crude Oil) +1,15%.

Lo spread mantiene la parità con quota +105 punti base, con il rendimento BTP a dieci anni sullo 0,93%.

Martedì 19 ottobre: listini europei

Tra i listini europei brilla Francoforte con un +0,27%, mentre Londra è ferma. Piazza Affari chiude la giornata con un FTSE MIB +0,25%, e segue lo stesso andamento anche il FTSE Italia All-Share che arriva a 28.938 punti.

>>>Lanciato il primo green bond, Commissione Ue: ordini strepitosi con risultati da record

Piazza Affari: le migliori Blue Chip

Enel segna un progresso decisivo con +2,53%, Exor a +1,39% e una buona performance Saipem con +1,34%. Anche Tenaris guadagna +1,26%.

Viceversa Intesa Sanpaolo ha dovuto fare i conti con le forti vendite, e ha terminato la seduta con -1,63%. Sotto i riflettori anche Telecom Italia che chiude con un forte ribasso -1,20%, soffre Poste Italiane con -1,09%. Anche Leonardo non se la passa bene, infatti, chiude con un calo -0,93%.

Nella Borsa di Milano i titoli a media capitalizzazione, evidenziano in cima: Saras che brilla e rileva un +5,14%, poi, Alerion Clean Power con un +4,95%. Al terzo posto EI.En con +4,92% e al quinto posto, Falck Renewables con +3,31%.

Mentre fortemente al ribasso per la vendita eccessiva sono: doValue con -4,42%, seguita da Zignago Vetro -2,78%. Poi, in perdita anche Esprinet -2,5% e Sesa -2,40%.