Ristrutturare un appartamento in condominio senza cappotto termico, è possibile?

Come ristrutturare un appartamento in condominio? È questa una delle tante domande che i contribuenti si pongono, anche in virtù del Superbonus al 110%. Oggi, esaminiamo la domanda di un Lettore che ci ha scritto attraverso la mail dedicata: esperto.informazioneoggi@gmail.com.

Ristrutturare un appartamento in condominio, senza cappotto termico

Il quesito del nostro Lettore: “Salve vorrei avere informazioni sul Superbonus per il singolo appartamento in un condominio in cortina, quindi, dove non è possibile fare il cappotto termico. Però, essendo un appartamento vecchio con finestre vecchie dalla costruzione, vorrei sapere se posso utilizzare questo strumento per aumentare la classe energetica con le finestre nuove cambio caldaie, condizionatori, parquet. Grazie”

Appartamento singolo e doppio salto di categoria energetica

Il Superbonus 110% prevede tre interventi specifici che devono essere eseguiti secondo specifiche tecniche ben precise, qui è possibile consultare l’elenco con le specifiche: “Superbonus al 110% e gli interventi trainanti previsti dal DL 34/2020“. Ricordiamo inoltre, che l’immobile deve dimostrare di aver effettuato interventi che hanno rilevato il doppio salto di classe energetica.

Difficilmente la caldaia a pompa di calore da sola permette di effettuare tale salto. Il doppio salto di categoria si certifica con un APE prima dei lavori e una certificazione APE dopo i lavori. Per verificare se i lavori sono conformi alle specifiche del Decreto Legge n. 34/2020, consigliamo sempre di rivolgersi a professionisti per redigere un studio di fattibilità. Anche perché la normativa è complessa e richiede asseverazioni e visti di conformità vari.

Inoltre, ci sono interventi “trainati” che se eseguiti unitamente agli interventi “trainanti” danno diritto alla detrazione al 110%. Come ad esempio l’installazione di impianti fotovoltaici.

Ricordiamo che l’appartamento in condominio è soggetto al condominio, solo ed esclusivamente in casi particolari è permesso singolarmente. (Superbonus 110% anche per il singolo appartamento in condominio e con sconto in fattura?)

Comunque è possibile usufruire di altre detrazioni che permettono di avere, in base agli interventi, agevolazioni dal 65% al 50%, ad esempio l’Ecobonus o il bonus ristrutturazione. Per gli infissi abbiamo approfondito l’argomento in quest’articolo: Cambio infissi e bonus mobili, si può avere doppia detrazione?