Filetto di salmone al melograno accompagnato da purè e melanzane

Filetto di salmone al melograno: un secondo dal sapore particolare e autunnale. Un abbinamento gustoso del tutto inaspettato, un’esplosione di sapori che regalano al palato oltre il gusto anche una nota di fresco. Si tratta di salmone rosolato semplicemente in padella con un po’ di burro e poi sfumato con il succo di melograno. Il succo del frutto, oltre ad ammorbidire le carni del pesce, gli conferisce anche una leggera nota di dolcezza.

Filetto di salmone al melograno accompagnato da purè e melanzane

Un semplice purè e delle melanzane arrostite, sono il contorno perfetto per accompagnare il salmone. Le patate come le melanzane sono il contorno ideale che accompagnano i secondi di carne e di pesce. Ma sotto forma di purè fatto senza formaggio, con il suo sapore delicato, rende il piatto più elegante. In più a ripulire il palato ci pensano i chicchi di melograno con la loro freschezza. Un secondo di pesce facile da fare, dall’effetto molto scenografico, grazie ai suoi colori. Un piatto che si può tranquillamente portare in tavola anche durante i pranzi delle feste.

Ingredienti

  • Salmone 4 filetti
  • Burro 25 g
  • Scalogno
  • Carota 1
  • Sedano 1 costa
  • Olio extravergine di oliva
  • Purè di patate
  • Melanzane 2 medie
  • Melograno
  • Farina Q.B
  • Pepe
  • Origano

Preparazione dei contorni

La prima cosa da fare è bollire le patate per il purè. Nel frattempo che le patate cuociono, prepariamo un po’ di brodo. In un pentolino mettere un filo d’olio e riscaldare, poi aggiungere via via lo scalogno tagliato finemente, la carota e pezzetti e il sedano. Far rosolare il tutto per qualche minuto, poi aggiungere due tazze d’acqua e un po’ di sale. Coprire e far sobbollire a fiamma bassa per quasi un’oretta.

Intanto arrostire su una piastra calda le melanzane tagliate in fette. Poi tagliarle in striscioline e condirle con aglio, sale, olio e origano. Quando le patate risultano cotte, passarle allo schiacciapatate, condirle con una noce di burro, il sale, il pepe Q.B, un po’ di noce moscata e il latte. Procedere poi a cuocere il purè.

Preparazione filetto di salmone

Riscaldare una padella, aggiungere il burro e appena si scioglie adagiare i filetti di salmone con il lato della pelle. Farli rosolare e poi girarli sottosopra, intanto che continuano a rosolare, spremere, su un spremilimoni la metà del melograno. Quando il salmone è ben rosolato, sfumare con il succo di melograno, appena evapora un po’, unire anche due mestolini di brodo vegetale. Coprire con coperchio e far cuocere a fiamma bassa per 10 minuti.

Intanto, sgranare l’altra metà del frutto e tenerli da parte. Trascorso il tempo di cottura, prelevare dalla padella i filetti di salmone e tenerli in caldo. Aggiungere ora al fondo di cottura due mestolini di brodo e un cucchiaio di farina setacciata e una punta di burro. Mescolare subito ed energicamente per non far formare i grumi, cuocere qualche minuto per creare una salsina, poi spegnere il fuoco e insaporire con un po’ di pepe.

Adesso su un piatto di portata sistemare due, tre cucchiai di purè, aggiungere le melanzane e poi sistemare il filetto di salmone, condire con un po’ di salsina e pochi grani di melograno.