Super Green pass: Ricciardi anticipa le prossime mosse del Governo

Da domani entra in vigore il Super Green pass, ma nei prossimi giorni non sarà l’unica novità per quanto riguarda l’emergenza Covid e le nuove misure per combattere la nuova variante Omicron. Walter Ricciardi, consulente del Ministero della Salute, annuncia in anteprima le nuove mosse del Governo che riguarda tutti i soggetti non vaccinati e sul posto di lavoro.

Le nuove mosse del Governo su lavoro e obbligo vaccinale

Tra le nuove mosse del Governo per cercare di fermare i contagi delle questa quarta ondata Covid, ci sarebbe l’obbligo del Super Green pass sui mezzi pubblici e di trasporto e l’obbligo vaccinale. Questo l’annuncio di Walter Ricciardi, molto preoccupato di questa nuova variante Omicron. Viene ritenuta da molti più contagiosa della Delta con rapida propagazione.

Sulle notizie che questa variante sia più lieve rispetto alle precedenti non si può ancora dire. I dati del Sudafrica non fanno testo, la popolazione è molto più giovane li, qui in Italia la popolazione è più anziana.

Sulla situazione che si sta avendo in Austria e Germania, dove si va verso l’obbligo vaccinale, Ricciardi si sente di dire che l’Italia non versa in quella situazione critica; noi abbiamo più vaccinati. Ma giocare in anticipo e vaccinarci tutti farebbe modo di non prendere poi delle drastiche decisioni a breve.

Confindustria e in nome di Carlo Bonomi, chiede l’obbligo del Super Green pass anche sui posti di lavoro; richiesta che viene vista giusta in quasi tutti i partiti politici. Lo stesso vale anche per i mezzi di trasporto pubblico allargato anche a tutti i trasportatori.

Secondo Ricciardi il nostro Paese si sta muovendo nella maniera giusta. Bisogna vedere per almeno dieci giorni se funzioneranno le direttive del Super Green pass. Se così non fosse, per garantirci una migliore protezione, passare al vaccino obbligatorio per tutti.