Dilaga l’Epatite acuta che colpisce i bambini e si rischia cirrosi epatica o tumore al fegato

Così, in maniera al momento incomprensibile, arriva un allarme Epatite. La forma è grave, e colpisce i bambini, anche in Europa.

Una “pandemia” inspiegabile, e che sta colpendo tantissimi bambini. Non ci voleva, dopo i troppi casi di salmonellosi dovuti da contaminazione alimentare. Purtroppo, sembra che siamo di fronte ad un fenomeno in crescita ma soprattutto inspiegabile.

Epatite anomala
Adobe Stock

Tanti bambini, in tutta Europa, stanno manifestando sintomi in forma acuta dell’Epatite, una malattia che va a danneggiare le funzioni del fegato. Nei casi più gravi, si può andare incontro a cirrosi o tumore dell’organo.

La notizia di una forma “strana” e grave di Epatite che ha colpito alcuni bambini ha cominciato a circolare qualche giorno fa. Purtroppo, i casi stanno aumentando e il fenomeno è osservato a livello globale. Negli USA, da un report dell’ECDC (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) è emerso che già 9 piccoli di età compresa tra 1 e 6 anni hanno contratto questa misteriosa forma di Epatite.

Epatite, la forma grave colpisce i bambini e sta succedendo anche in Europa

Il report pubblicato dall’ECDC mostra una fotografia inquietante della situazione. Cominciano a susseguirsi casi di epatite grave “in DanimarcaIrlandaPaesi Bassi e Spagna“. Non solo, nel Regno Unito sembra che la situazione sia peggiore rispetto agli altri Paesi. Il 12 aprile scorso, il Regno Unito ha diffuso i dati: il numero dei piccoli pazienti – considerando anche i casi esplosi in Scozia – in osservazione era di 13 bambini, più ulteriori 61 emersi in Inghilterra, Irlanda del Nord e Galles. L’età dei piccoli è compresa tra i 2 e i 5 anni.

A questo punto, anche l’OMS sta indagando per cercare di capire la causa di questa emergenza, che per ora non trova spiegazione. Sono state escluse correlazioni con la vaccinazione contro il Sars-Cov-2, mentre è stato notato un altro particolare. Negli USA, i piccoli con l’Epatite sono risultati positivi anche al rotavirus.

La nota dell’EDC, inoltre, esplica i sintomi che sono stati avvisati dai bambini diversi giorni prima di essere ricoverati. Da crampi addominali a vomito e diarrea, in alcuni casi è comparsa la febbre. Ma il dato preoccupante è che “alcuni hanno richiesto cure nelle unità epatiche pediatriche specializzate e pochi sono stati sottoposti a trapianto di fegato“.